mercoledì 2 ottobre 2013

Vindskip, la nave che usa lo scafo come fosse una vela

Un trasporto marittimo commerciale realmente sostenibile, sfruttando l'energia eolica in maniera innovativa. È il progetto norvegese di Vindskip (letteralmente, «nave del vento»), l'idea dei progettisti dello studio norvegese Lade As. 
 Si tratta di un ibrido con lo scafo così grande che agisce come fosse una vela. Secondo i progettisti, ridurrebbe le emissioni inquinanti dell'80% consentendo a ogni trasporto un ricambio del 60%. E, forse, anche oltre grazie a un sistema computerizzato che, analizzando costantemente il vento, sceglierà ogni minuto la rotta più adatta per il trasporto. 
Il disegno dello scafo - è ispirato a quello dell'aerodinamica e all'industria aerospaziale. In pratica, la nave si muove sfruttando il Wind Power System: lo scafo ha la forma di una lamina simmetrica che, presentandosi al vento relativo proprio come una vela, genera una portanza aerodinamica che spinge nella direzione della nave, entro un settore angolare della rotta. Ovvero trasforma la portanza in forza positiva longitudinale. Inoltre, a bordo delle navi Vindskip sarà installato un generatore elettrico alimentato a gas naturale liquefatto per i momenti in cui la nave è ferma. L'obiettivo dello studio Lade, adesso, è trovare compratori per il progetto, che potrebbe essere applicato non solo ai cargo, ma anche a nuove navi da crociera a basso impatto ambientale

.

Nessun commento: